Skip to main content

SUP costruzione: Struttura della scheda Stand Up Paddle

A prima vista, una tavola per bambini in piedi non è davvero impressionante. Il design e la costruzione sembrano semplici e ricordano fortemente una tavola da surf. Infatti, una tavola da paddleboard è molto diversa da una tavola da surf. Ma le altre parti sono molto simili.

La differenza più grande tra una tavola per bambini in piedi e una tavola da surf sono le numerose funzioni extra che una tavola per bambini in piedi offre. Ad esempio, un Stand Up Paddling Board ha la possibilità di fissare i bagagli.

La SUP è individuale. Esiste un’intera gamma di sottodiscipline individuali. Che si tratti di SUP fishing, SUP yoga o touring paddling. Il fatto è che per tutti questi usi speciali la scheda deve essere modificata di conseguenza. Con una tavola da surf convenzionale questo non è possibile.

Alcuni pagaioli trasformano la loro SUP in kayak semplicemente montando un sedile per kayak. Le battute di pesca con la tavola sono particolarmente intense quando si tratta di attrezzature. Un box frigo e fino a due sacchi con attrezzatura da pesca e provviste possono essere facilmente attaccati ai pannelli (speciali) SUP.

Diamo uno sguardo dettagliato al Stand Up Paddling Board. Passo dopo passo passiamo attraverso il montaggio e descriviamo a cosa si deve prestare attenzione con le singole parti.

Naso

La parte anteriore di un Stand Up Paddling Board è anche chiamata naso. A seconda del tipo di tavola troverete un naso arrotondato o appuntito. La parte anteriore di una SUP ha una grande influenza sulle caratteristiche di guida. E determina la velocità massima e la stabilità in acqua.

Con il naso affusolato guida velocemente, ma un po’ brusco. Per questo motivo, la maggior parte delle tavole da turismo e da corsa sono dotate di un naso a punta. Quasi tutti gli altri tipi di schede SUP utilizzano un design rotondo.

Nucleo

La sezione centrale di una scheda è chiamata anche il nucleo. I modelli odierni sono realizzati principalmente in plastica, robusta e leggera.

Coda

L’estremità posteriore di una tavola per bambini in piedi si chiama coda. In termini di design, la coda assomiglia ad una tavola da surf. Una coda larga è adatta per velocità più elevate, mentre una coda affusolata permette cambi di direzione più rapidi.

Ponte

Il lato superiore di una tavola SUP è chiamato ponte. È la superficie su cui ci si trova quando si pagaiare. Il ponte determina l’aspetto di una tavola, di conseguenza ci sono molti disegni diversi.

Un materiale robusto è essenziale per resistere agli elementi. Lo scafo deve resistere agli urti leggeri, agli artigli di cane e ai raggi UV.

Rocker

Quando parliamo di rocker, intendiamo la curva della scheda SUP. Sulla maggior parte delle tavole Allround il naso è leggermente piegato verso l’alto in modo che la punta della tavola sia sopra la linea di galleggiamento e la tavola scivola facilmente sull’acqua. In questo caso si parla di un nose rocker. In alternativa c’è anche un rocker di coda, con una parte posteriore molto curva.

Alette

Le pinne si trovano all’estremità posteriore sul lato inferiore delle schede SUP. Simile alla costruzione di tavole da surf ci sono anche modelli Stand up Paddling con una, due o tre pinne. Le pinne sono fissate in una cosiddetta scatola delle pinne. Per il SUP vengono utilizzati sistemi diversi. Di conseguenza, la compatibilità deve essere presa in considerazione nella scelta di una pinna adatta.

Le alette forniscono ulteriore stabilità e aiutano a mantenere la tavola in linea retta. Senza pinne una SUP andrebbe alla deriva molto di più. Fondamentalmente si può dire che un setup con più pinne porta ad una maggiore stabilità, ma in cambio limita la manovrabilità e la velocità (massima).

Cuscinetto del ponte

Sul lato superiore del ponte è fissato un tappetino di coperta a tutti i modelli comuni. I rivestimenti in schiuma sono antiscivolo e offrono una buona trazione. L’impugnatura aggiuntiva garantisce un supporto sicuro.

La superficie morbida della piattaforma di coperta è pratica anche per i tour più lunghi, poiché ci si può stare comodamente in piedi su di essa. I nuovi tappetini di coperta offrono una presa sufficiente anche quando vengono lavati con l’acqua per evitare di scivolare.

Rotaie

Ai lati di una tavola per bambini in piedi ci sono dei bordi (chiamati anche rotaie). I binari stretti consentono uno stile di guida elegante con molti cambi di direzione. Le rotaie più larghe possibili sono consigliate per i pagaiai che apprezzano la stabilità.

Per usi speciali di una tavola per bambini in piedi, come la pesca SUP Yoga o SUP, dove è richiesto un elevato grado di stabilità, esistono modelli speciali con bordi rinforzati.

Su alcuni modelli speciali, i binari sporgono anche oltre l’altezza della SUP. Simile a un gommone, queste tavole, utilizzate principalmente per la pesca SUP, offrono una stabilità estremamente elevata e impediscono che parti dell’attrezzatura scivolino accidentalmente dalla tavola.

Anelli a D

Gli anelli a D sono un’altra importante caratteristica delle tavole per bambini in piedi. Gli occhielli consentono di fissare un sedile o un’altra attrezzatura.

Per i tour prolungati, alla lavagna può essere collegato un drybag con provviste, chiavi dell’auto e smartphone. Popolare è anche l’attacco di una rete per i bagagli, che in genere si tiene su quattro o sei D-ring.

Sotto la rete portabagagli, ad esempio, è possibile fissare una borraccia, uno zaino impermeabile o una racchetta (smontata nelle sue singole parti) se non viene utilizzata.

Maniglie per il trasporto

Le maniglie di trasporto della Stand Up Paddling Board sono molto più imbottite che su una tavola da surf.

Una scheda SUP ha tipicamente una maniglia al centro della scheda. Alcune tavole di grandi dimensioni (e pesanti) offrono maniglie aggiuntive sui lati o sul naso e sulla coda per consentire il trasporto con più persone.

Conclusione

Sapere come impostare un Stand Up Paddling Board da solo non è sufficiente. Prima di iniziare il tuo primo SUP tour, dovresti essere a conoscenza degli accessori SUP.

Da un lato ci sono cose essenziali come la pagaia, la pompa dell’aria, il guinzaglio e i vestiti corrispondenti. D’altra parte, ci sono una serie di accessori SUP che rientrano nella categoria delle “caratteristiche di comfort”. Le borse da bordo, le cinghie di trasporto o i portapacchi da tetto per pannelli SUP, ad esempio, facilitano il trasporto, mentre le pompe pneumatiche elettriche riducono al minimo lo sforzo prima ancora di entrare in acqua.

Speriamo che ora sappiate molto di più sulla costruzione e sulle parti di un Stand Up Paddling Board rispetto a prima.

Questa conoscenza vi aiuterà a mantenere la vostra tavola in forma. Puoi anche prendere una decisione più informata nella scelta della tua prossima scheda SUP.

Average rating 5 with a total of 1 votes

Related Articles