Skip to main content

3 (importante) Regole per il Stand Up Paddling in acqua fredda

Gli occhi della maggior parte delle persone non ottengono una buona combinazione tra inverno e sport. E gli sport acquatici? Chi vuole andare a nuotare in acqua ghiacciata?

Se vi ponete queste domande, probabilmente appartenete alla maggior parte dei paddlers. Tuttavia, ci sono alcuni canoisti hardcore che si tuffano nell’acqua anche in inverno.

Stand Up Paddling in acqua fredda è qualcosa di completamente diverso dal normale SUP. SUP in acqua fredda è un’esperienza a sé stante. I pittoreschi paesaggi invernali che si affiancano, un viaggio nel fresco è incredibilmente gratificante. La fine di un tour è un senso di realizzazione molto più grande di un giro sul lago ad un piacevole 25 gradi con il sole in costume da bagno.

È un’ottima idea catturare queste esperienze uniche con una videocamera GoPro o smartphone. Le immagini dei paesaggi innevati che si possono scattare dal lato acqua non solo sono bellissime, ma hanno anche un alto valore personale perché si sa di aver fatto qualcosa di giusto per ogni immagine.

Per quanto gratificante possa essere la pagaiata in acqua fredda, è anche importante essere sicuri. Non è un segreto che la SUP è più pericolosa in inverno che in estate.

In inverno, meno passanti passano e meno appassionati di sport acquatici sono in acqua con voi, per cui le situazioni pericolose sono meno facilmente riconoscibili. L’acqua fredda stessa è anche una sfida che può diventare davvero pericolosa in determinate circostanze.

La chiave per uscire da una situazione di pericolo è, da un lato, rimanere freschi e, dall’altro, sapere come procedere correttamente. La sola conoscenza può fare la differenza se un piccolo incidente diventa una situazione di grave pericolo o meno.

Perché SUP in acqua fredda?

I ratti con acqua bollita dura saranno meno disturbati dall’acqua fredda. Tuttavia, noi persone normali ci chiediamo perché alzarsi in piedi per pagaia in acqua fredda dovrebbe essere fatto a tutti. In realtà, ci sono una serie di ragioni per cui parlo a favore di SUP in acqua fredda. Ecco un piccolo estratto:

Non ci sono attacchi di massa nelle acque tedesche nei mesi invernali. Se si va in acqua alle temperature più basse possibili, probabilmente si avrà l’acqua tutta per se stessi. In estate può essere abbastanza faticoso, quando nuotatori, pagaioli, canoisti, kayak e navi a motore sono in movimento sui laghi popolari. In inverno, tuttavia, di solito si rimane indisturbati.

Un certo numero di esperti pagaioli in piedi, che non hanno paura dell’inverno, lo fanno soprattutto perché apprezzano la natura. Non troverete mai il tipo di pace e tranquillità che si ha sull’acqua in inverno, in altre stagioni dell’anno.

Non solo l’acqua è calma, ma anche la riva. I paesaggi invernali innevati possono essere ammirati al meglio dall’acqua. Anche i suoni provenienti dalle zone residenziali vicine o dalle spiagge sono minimi per tutto il tempo. Un punto culminante molto speciale è il SUP Yoga in inverno. (Ma per questo si prega di indossare i vestiti giusti.)

3 punte per SUP in acqua fredda


Regola numero 1: i vestiti giusti sono un must.

I vestiti sono l’essenza e la fine di tutto quando esce dall’acqua in inverno. Questo vale per tutti gli sport acquatici e anche per la pagaiata in piedi.

Oltre alla pagaia, al guinzaglio, alla tavola SUP ed eventualmente ad un drybag per qualsiasi bagaglio, l’abbigliamento giusto è fondamentale.

Le temperature invernali sono senza dubbio una sfida per la vostra attrezzatura. Per le temperature dell’aria fredda e dell’acqua si consiglia di caricare secondo il principio della cipolla. Questo significa che non si indossano pantaloni spessi e una giacca spessa, ma diversi strati, che aumentano le loro prestazioni termiche, perché l’aria racchiusa tra i singoli livelli si riscalda fortemente a causa del calore corporeo.

A nostro avviso, i seguenti indumenti sono adatti per l’acqua fredda SUP:

  • Muta
  • muta
  • felpe
  • Cappuccio spesso
  • Guanti impermeabili
  • guanti in neoprene
  • Scarpe impermeabili
  • scarpe in neoprene
  • maschera da sci
  • scaldamani

La cosa meravigliosa del principio della cipolla è che è possibile aggiungere o rimuovere strati secondo necessità. In questo modo è possibile adattarsi in modo flessibile alle condizioni atmosferiche.

È meglio portare con sé tutta l’attrezzatura SUP e una varietà di capi diversi e adattarsi alla situazione in loco.

Tenete presente che durante la pagaia si produce molto calore. Anche con una giacca sottile sulla terraferma si può ancora congelare, solo per andare a stare in piedi a pagaiare con una T-shirt.

Abbiamo raccolto un sacco di consigli e trucchi per i vestiti giusti, con i quali siete preparati in modo ottimale per un tale progetto. Naturalmente, nessuno deve comprare nessuno di questi articoli. I vostri vestiti dovrebbero essere facili da trasportare.

In definitiva, in caso di dubbio, è sempre meglio indossare troppo che troppo poco.

Regola numero due: fai i tuoi compiti.

L’acqua fredda SUP è pericolosa. E’ importante non perdere di vista questo fatto. Fai i compiti in anticipo. Controllare la temperatura dell’acqua e dell’aria e le previsioni meteo per il viaggio previsto.

L’acqua al di sotto di 0 gradi dovrebbe essere evitata. Anche il vento forte è un grande rischio. La combinazione di entrambi è un segnale molto chiaro per non andare a nuotare in questo giorno o in questo giorno, altrimenti diventa rapidamente pericoloso.

I pericoli dell’acqua ghiacciata sono spesso sottovalutati. Si consiglia una piccola ricerca online sul tema dell’ipotermia. In base alla temperatura dell’acqua, è possibile selezionare un periodo di tempo che indica il tempo necessario per l’ipotermia.

Secondo noi, avere i numeri in testa è una buona idea. In una certa misura, il pensiero ti sta alla base. In caso di possibili punti di pericolo, d’inverno si è più prudenti che in un’area acquatica ben sorvegliata con DLRG a 25°C e sole. Ed è così che dovrebbe essere.

Regola numero 3: Pianifica il tuo viaggio

Non si organizza spontaneamente un viaggio in acqua fredda. La pianificazione è una parte essenziale e importante per garantire la sicurezza. Per la pianificazione è importante leggere il tempo e le condizioni dell’acqua all’ora scelta.

La direzione del vento gioca così come la posizione del sole. Il vostro percorso non dovrebbe essere troppo lontano dalla costa. In caso di emergenza, è importante tornare rapidamente a riva. In inverno non si può rimanere a lungo in acqua prima che si verifichi l’ipotermia. Si consiglia quindi di rimanere vicino alla costa ed evitare le grandi acque aperte.

Uno smartphone fa parte dell’equipaggiamento di base per un viaggio SUP attraverso l’acqua fredda. Il telefono deve essere il più completamente carico possibile, poiché la temperatura fredda brucia la batteria. Lo smartphone è protetto al meglio con una custodia impermeabile, che può essere riposta in una borsa asciutta, che a sua volta può essere fissata ad una rete portabagagli.

Comunicare i vostri piani è anche una parte importante della preparazione per un tour SUP dell’acqua fredda. Di’ alla tua ragazza e/o alla tua famiglia cosa hai in mente. E ‘anche meglio dire loro il percorso specifico, in modo che in caso di grave emergenza si sappia dove ci si trova.

La cosa migliore è di non andare in un viaggio SUP solo in acqua fredda. Cercate uno o più partner che vogliono venire con voi nell’avventura nell’acqua fresca.

Certo, non sarà facile entusiasmare qualcuno per questa idea, ma sarebbe l’opzione più sicura per tutte le persone coinvolte. E se riesci a condividere bei ricordi con gli amici, questa è la cosa migliore comunque!

Average rating 5 with a total of 1 votes

Related Articles