Skip to main content

Kayak o Canottaggio: Le 5 principali differenze

kajak vs rudern

Molte persone che non hanno molta familiarità con gli sport acquatici confondono gli sport del canottaggio e della pagaiata. Si dice spesso, ad esempio, che i canoisti vogano su un lago. Oppure i remi di una barca a remi sono erroneamente chiamati pagaie. Il canottaggio e la pagaiata, tuttavia, sono sport diversi che differiscono in molti più modi di quanti ne condividono gli aspetti comuni.

A prima vista, questi sport sembrano essere strettamente correlati. Quando remi o pagaiando, ti siedi in una barca stretta che viene spinta attraverso l’acqua con colpi di canottaggio o pagaiando. Inoltre, kayak, barche a remi e canadesi possono essere guidati sia da soli che da più persone. A questo punto, tuttavia, c’è già la fine delle similitudini.

Non c’è più sovrapposizione tra i due sport acquatici. Al contrario: ci sono molte differenze tra il canottaggio e la pagaiata, che abbiamo suddiviso in cinque punti essenziali:

1. canottaggio vs. pagaiata

La prima grande differenza è l’attrezzatura sportiva stessa. Le pagaie sono utilizzate per praticare sport come il kayak, il canottaggio e la canoa. Nel canottaggio, invece, si usano le pagaie.

I remi si siedono in un carrello a remi, che è la base per il movimento di spinta e trazione durante la corsa. D’altra parte, le pale sono completamente libere e non sono fissate da nessuna parte. Le pale si muovono liberamente attraverso l’aria e toccano solo le mani del paddler.

Una pagaia non è necessariamente dotata di due lame per pagaia. Stand Up paddlers e canadesi andare dritto nonostante la pagaia unilaterale. Il lato pagaia deve essere cambiato regolarmente. I timoni, d’altra parte, sono sempre dotati di una pala a pale ad entrambe le estremità.

2. diversa direzione di marcia

Nella pagaiata, gli atleti sono sempre rivolti nella direzione di marcia. Sulle barche a remi, invece, ci si si siede con le spalle al senso di marcia. Questo significa che tecnicamente i rematori vanno in avanti mentre i rematori vanno all’indietro.

3. controlli diversi

Le tavole e le canoe SUP sono governate utilizzando colpi di pagaia più forti su un lato. Per le curve veloci, i colpi di pagaia possono essere effettuati anche all’indietro. In questo modo il naso della barca o del paddleboard si trasforma abbastanza rapidamente. Alcuni kayak possono inoltre essere governati da un timone a poppa.

Nelle barche a remi i vogatori si siedono con le spalle alla direzione di marcia. Durante alcune sessioni di allenamento e competizioni, un timoniere è seduto nella parte posteriore della barca. Questa persona è l’unica in barca a remi che guarda nella direzione di marcia. A differenza dei vogatori, il timoniere non rema. Il compito principale del timoniere è quello di governare la barca e di mantenere i vogatori in tempo. Se non c’è un timoniere, il vogatore seduto dietro assume la guida con un comando a pedale.

4. muscoli tesi

Il tipo di azionamento utilizzato per la pagaiata e il vogatore è molto diverso. Quando si pagaia, il movimento della pagaia è principalmente uno sforzo sui muscoli della parte superiore del corpo. Quando si rema, tuttavia, si usano le braccia e le gambe. Contrariamente a quanto si vede spesso, la maggior parte della forza proviene in realtà dalle gambe. Le braccia servono di più per trasferire il potere.

Per facilitare la cooperazione delle gambe, i sedili delle barche a remi possono scorrere avanti e indietro. In questo modo, la forza dei forti muscoli delle gambe può essere convertita in colpi di voga ancora più potenti. Un vantaggio di questo disegno è che i muscoli delle gambe sono molto resistenti e possono resistere a lungo prima che diventino deboli. Questo è una conseguenza del fatto che alleniamo costantemente i muscoli delle gambe mentre camminiamo e corriamo.

I posti a sedere in kayak e canoe sono fissi. Uno stile di pagaiata più attivo è possibile anche qui, ma è molto più esigente. Con i kayak stretti, l’uso attivo delle gambe aumenta le possibilità di ribaltamento della barca.

5. ulteriori differenze

Le barche a remi sono più strette dei canadesi e dei kayak, ma a causa dei lunghi timoni sono molto larghe sull’acqua. La stabilità con cui si trovano le barche in acqua è determinata principalmente dal baricentro (più basso è più stabile) e dalla larghezza (più larga è più stabile). Grazie ai remi lunghi e al baricentro basso, le grandi barche a remi sono le migliori in termini di stabilità. Capovolgersi è quasi impossibile con queste barche.

Il rovesciamento è possibile con i kayak. Soprattutto i tour particolarmente stretti e i kayak da corsa sono molto più insicuri in acqua, cosicché un corso d’acqua non pianificato può verificarsi anche con un po’ di incuria.

Al giorno d’oggi, molte persone non remano più sull’acqua, ma usano un vogatore per allenare specificamente i gruppi muscolari che usano. Non avete a vostra disposizione un istruttore per lavorare sulla tecnica del canottaggio, ma le macchine sono comunque una buona cosa per avere una breve sessione senza grandi preparativi. Con un vogatore si è indipendenti dal tempo e dalla stagione.

Per gli sport per bambini come il canottaggio in piedi, il kayak e la canoa non esiste questa possibilità. La pratica della pagaia non può essere praticata comodamente nelle proprie quattro pareti o in un centro fitness. Gli sport per bambini come il kayak e soprattutto il canottaggio in piedi sono molto più popolari tra il pubblico in generale. Per l’atleta medio, la pagaiata è molto più accessibile del canottaggio, dove la maggior parte dell’attività si svolge nei club.

Le tavole gonfiabili SUP e i kayak gonfiabili hanno contribuito in modo significativo alla popolarità della pagaiata. Invece di lottare con le grandi e ingombranti barche a remi e canoe, sempre più paddlers si affidano ai cosiddetti gonfiabili. I gommoni sono gonfiabili con pompa ad aria e sono pronti all’uso in circa 10 minuti.

Il confronto con i materassi ad aria non rende giustizia ai gonfiabili. I kayak gonfiabili e soprattutto le tavole gonfiabili Stand Up Paddling Boards sono estremamente resistenti, robusti e durevoli. Quando è gonfio, i principianti non sono in grado di distinguere la barca dai modelli fissi. Le coperture sono così dure che resistono anche a leggere collisioni con rocce o pontili.

Alla fine del tour l’aria viene semplicemente sgonfiata dalla barca o dalla tavola, lo scafo vuoto viene arrotolato e riposto in uno zaino, che spesso viene fornito con un kayak gonfiabile o tavola SUP. Nella maggior parte dei modelli è inclusa anche una paletta divisibile che può essere smontata per il trasporto e lo stoccaggio ed è regolabile in altezza.

Ci sono molte altre differenze tra barche a remi, kayak e canoe, come l’origine storica e lo sviluppo nel tempo. Esistono anche diversi tipi di kayak, canoe e barche a remi, che si differenziano per le loro caratteristiche e sono adatti a diverse applicazioni.

Average rating 4.3 with a total of 3 votes

Related Articles